La festa della mamma in Italia

La Festa della Mamma in Italia è nata a Bordighera nel 1956, in quell’epoca la cittadina ligure stava catalizzando grande attenzione grazie all’annuale Salone Internazionale dell’Umorismo che vi si svolgeva dal 1947, si iniziò a pensare di affiancargli un’iniziativa “gentile” per portare ulteriore lustro alla località che viveva soprattutto di turismo.

La lettera di Grazia Bono, un’emigrata siciliana negli Stati Uniti, all’allora sindaco Raoul Zaccari dette un’impulso decisivo a un’idea di cui Zaccari aveva già discusso con alcuni amici: la signora Bono scriveva della pena per non aver potuto rivedere la propria mamma per la mancanza di disponibilità  che le concedessero di rientrare in patria prima che la genitrice morisse.

Il sindaco quindi, nella seduta comunale del 7 aprile 1956, fece inserire all’ordine del giorno la proposta di una “Festa della Mamma” che l’assemblea cittadina approvò all’unanimità per la seconda domenica del mese successivo.

Il 13 maggio 1956 si celebrava nel salone del cinema Zeni a Bordighera, per la prima volta in Italia, la Festa della Mamma; per l’occasione furono sospesi tutti i comizi della campagna elettorale in corso e la signora Grazia Bono fu fatta partire da New York a spese del comune ligure  per portare un fiore sulla tomba della madre in uno sperduto cimitero siciliano.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *